Considerare il CBD per il dolore cervicale

Considerare il CBD per il dolore cervicale

Il cannabidiolo, comunemente chiamato CBD, è un trattamento nuovo e relativamente poco studiato per il dolore, compreso il mal di schiena. Gli studi suggeriscono che può aiutare ad alleviare l’infiammazione, che è spesso un fattore di dolore cronico alla schiena.1

 

Il CBD è disponibile in diverse forme; creme e gel topici hanno mostrato risultati promettenti per l’infiammazione e la neuropatia, il che potrebbe renderli una buona opzione per il dolore alla schiena e al collo.2

 

 

Il CBD richiede ulteriori ricerche per dimostrarne e spiegarne l’efficacia, nonché per comprendere meglio i potenziali effetti collaterali (soprattutto a lungo termine) e le potenziali interazioni farmacologiche.

 

Che cos’è il CBD?

L’olio di CBD deriva da una pianta chiamata cannabis sativa. La pianta possiede oltre 100 composti chimici, chiamati cannabinoidi, che hanno una serie di effetti, tra cui qualità antinfiammatorie e analgesiche (antidolorifiche).

 

La pianta di cannabis sativa ha due varietà principali che vengono coltivate per scopi specifici:

 

Contenuto di THC. Il THC è il composto associato alla sensazione di “sballo” che si prova quando si fa uso di marijuana.

Usi industriali (non legati all’uso di droghe). Questa forma della pianta contiene tracce di THC (meno dello 0,03%) e può essere utilizzata per produrre carta, abbigliamento e alcuni materiali da costruzione. Questa variante della pianta di cannabis è chiamata canapa.

Sebbene il CBD sia presente in entrambe le varietà, molti dei prodotti a base di CBD disponibili per i consumatori provengono dalla pianta di canapa. Il CBD non comporta gli effetti di sballo o psicogeni della marijuana.

 

Come il CBD tratta il mal di schiena

Le ricerche indicano che il CBD può ridurre il mal di schiena

 

Riducendo l’infiammazione

Combattendo l’ansia, spesso associata al mal di schiena cronico o di lunga durata

aiutando il sonno e migliorando lo stato di rilassamento generale

Alcuni studi suggeriscono che il CBD può avere un effetto sul modo in cui un individuo percepisce il dolore, ma sono necessarie ricerche più approfondite. Il CBD è generalmente considerato un trattamento per tutto il corpo, il che significa che non è specificamente mirato al mal di schiena – tranne nel caso di prodotti topici – il CBD contribuisce a una sensazione generale di rilassamento e di sollievo anche dal dolore delle cervicale.

 

 

I sostenitori del CBD ritengono che possa essere utilizzato per trattare una serie di condizioni oltre al mal di schiena, come i disturbi legati all’ansia.

 

Capire il CBD (cannabidiolo) per il mal di schiena

Considerare i diversi prodotti a base di CBD per il mal di schiena

Potenziali rischi ed effetti collaterali del CBD

Il cannabidiolo, anche in quantità elevate, è generalmente sicuro. Gli effetti collaterali del CBD possono essere

 

  • Sonnolenza
  • vertigini
  • secchezza delle fauci
  • Bassa pressione sanguigna

 

Gli effetti collaterali più gravi, anche se rari, includono:

 

  • confusione mentale
  • nausea
  • vomito
  • Diarrea
  • pubblicità

Come per altri prodotti naturali, è possibile che si verifichino reazioni avverse in caso di assunzione di altri farmaci, in particolare quelli che recano avvertenze sul pompelmo, come alcuni fluidificanti del sangue. Queste avvertenze indicano che alcuni farmaci non dovrebbero essere assunti con prodotti contenenti pompelmo.

 

Uso di CBD prima di un intervento chirurgico

Prima di sottoporsi a un intervento chirurgico, tutto il consumo di cannabis, compresi CBD e marijuana, deve essere comunicato al chirurgo o all’anestesista. Uno studio recente suggerisce che il consumo di cannabis può avere un effetto sui farmaci usati per sedare i pazienti.

Sono disponibili molte forme di prodotti a base di cannabidiolo (CBD) che hanno un potenziale per alleviare il mal di schiena. Il CBD è relativamente nuovo nel settore della salute e del benessere. Alcuni prodotti possono fare affermazioni non supportate da prove scientifiche o non contenere effettivamente livelli potenti di CBD.

 

Esistono molti tipi di prodotti a base di CBD, tra cui gli edibili, gli oli, le tinture e le creme. Questi prodotti sono disponibili da banco nei negozi e online.

 

Considerazioni sulla scelta dei prodotti a base di CBD

A causa dell’abbondanza di tipi e di aziende che li producono, ci sono alcuni elementi di test e di etichettatura che una persona dovrebbe cercare quando prende in considerazione i prodotti a base di CBD.

 

Test di terze parti. Cercate prodotti che siano stati testati da un’azienda diversa da quella che li vende. I tester terzi si occupano degli ingredienti, indipendentemente da ciò che dice il produttore.

Etichettatura chiara e accurata. I produttori dovrebbero rendere i risultati dei test accessibili e facili da capire sull’etichetta e online.

Test continui. Ogni “lotto” di un prodotto può variare in qualità e contenuto. I produttori affidabili testano regolarmente i loro prodotti e aggiornano i risultati dei test sulle etichette e online.

Attualmente non esistono prodotti a base di CBD che trattino specificamente il mal di schiena. Alcuni dei prodotti a base di CBD più comuni che possono essere usati per trattare il mal di schiena sono:

 

Oli. L’olio di CBD può essere assunto per via orale, vaporizzato o mescolato a bevande. In genere, l’olio viene utilizzato in altri prodotti a base di CBD, come creme e spray, ma può anche essere usato da solo. Sono disponibili anche capsule ripiene di olio di CBD, che consentono di determinare con maggiore precisione il dosaggio (ad esempio, l’assunzione di 450 mg rispetto a 3000 mg).

Tinture. La tintura si ottiene immergendo i fiori di cannabis nell’alcol per un periodo di tempo prolungato. Questo processo estrae il CBD in una forma più concentrata rispetto alla maggior parte dei prodotti a base di olio di CBD. In genere, le bottiglie di tintura sono progettate con un contagocce incorporato, in modo che una persona possa prenderne una goccia o più. Le tinture possono essere utilizzate da sole o mescolate a cibi o bevande.

Commestibili. Il CBD può essere mescolato a cibi e bevande. Possono anche essere preparati in casa mescolando l’olio di CBD o le tinture a cibi e bevande. Ne sono un esempio i prodotti da forno, le caramelle gommose e i cioccolatini.

Creme e gel. Le lozioni infuse di CBD sono considerate topiche perché vengono applicate sulla pelle. Le creme e i gel a base di CBD vengono assorbiti dalla pelle, il che li rende una buona soluzione per il dolore alla schiena o al collo, e hanno dimostrato di ridurre il dolore infiammatorio e neuropatico.

 

La scelta del prodotto a base di CBD più adatto ad alleviare i sintomi del mal di schiena può richiedere tentativi ed errori per trovare il metodo di somministrazione e il dosaggio corretti.