Quanto viene pagato l'oro al grammo

Quanto viene pagato l’oro al grammo?

Il dubbio spontaneo che viene in mente a tutti quando abbiamo intenzione di voler vendere dell’oro è quello di sapere a quanto sia il suo prezzo di vendita al grammo. Ovviamente prima di arrivare a questo tipo di valore bisogna effettuare una valutazione preventiva, cercando di discriminare i diversi fattori che potrebbero contribuire all’oscillazione del prezzo. Ad esempio un elemento da sapere assolutamente è che il valore dell’oro varia giornalmente in base all’andamento del mercato globale, addirittura all’interno di una stessa giornata potrebbe cambiare anche più di una volta. Inoltre il prezzo è diverso anche in base al grado di purezza del metallo dorato, la quale si misura in Carati (kt): infatti più i valori sono alti più aumenta vertiginosamente il costo. All’interno di questo articolo vedremo nel dettaglio questi fattori, soffermandoci anche su come riconoscere e capirne gli aspetti fondamentali del caso.

Oro: dove e come consultare le quotazioni

Solitamente ci sono delle riviste o pubblicazioni che si occupano specificamente del caso, nel particolar modo è d’obbligo citare il quotidiano Il Sole 24 Ore, specializzato in tematiche di natura economica. Inoltre esistono ormai anche svariati indirizzi Web e numerose applicazioni per dispositivi mobili che mostrano in modo soddisfacente la curva di mercato dell’oro. Osservando attentamente i vari grafici nel lungo periodo sarà anche possibile determinare con buona attendibilità se il costo di tale prezioso elemento sia in crescita piuttosto che in discesa. Ma la domanda che tutti ci poniamo è: ”Quanto costa 1 grammo di oro?”. A questa domanda bisogna far precedere una serie di valutazioni. Innanzitutto bisogna considerare la caratura dell’oro: per stabilirla si usa tradizionalmente un test che prevede l’impiego di una pietra specifica, da strofinare con il metallo dorato, e dopodiché si versa un acido 14 carati. A seconda dei vari risultati ottenuti avremo le carature da 10kt, 14 kt, 18 kt (o oro 750), 22 kt e 24 kt, che indicano i vari livelli di purezza del metallo. È chiaro che più crescono i carati, più cresce il prezzo. Ad esempio rispetto al prezzo dell’oro 24 kt che valore ha l’oro 750? Attualmente questo vale circa 35,27 Euro contro i 48 del metallo nella sua forma più pura. Un sito da poter prendere come riferimento è vendereorousato.com.

Oro usato: vale la pena venderlo?

In virtù dell’analisi svolta in precedenza vendere il prezioso metallo dorato può risultare un’ottima soluzione per ricavare un buon profitto. Ma quanto viene pagato l’oro usato oggi? Tutto dipende dal prezzo di mercato che vale in quel momento storico. Il dato fermo nel tempo è che più si va avanti più il valore aumenta. Negli ultimi anni infatti questo è cresciuto in maniera più che esponenziale, costituendo un bene fungibile altamente richiesto sul mercato. I soggetti presso cui rivolgersi per avere un’ottima valutazione sono sicuramente i compro oro, negozi che, a differenza di molte gioiellerie, offrono valutazioni assai interessanti basate ovviamente sul prezzo di tendenza offerto dai mercati. Questo può variare profondamente dall’oro che ovviamente troviamo in borsa, che perlopiù si riferisce a lingotti d’oro esclusivamente di 24 kt. In definitiva è palese che il prezzo dell’oro usato corrisponde al suo valore da nuovo, essendo un metallo difficilmente rovinabile e costantemente di valore negli anni a venire. Anche se infatti saranno presenti difetti o macchie, questo sarà venduto sempre allo stesso valore di riferimento. Inoltre il gruzzolo che ti verrà dato conterrà una serie di costi nascosti che andranno a coprire anche diverse spese che il gestore del compro oro dovrà affrontare, tra cui il costo di trasporto e il costo di fusione.